"Le Fasi di Produzione"

 

Abbiamo optato per l’impianto continuo perché riteniamo che sia il sistema migliore per ottenere un prodotto dalla qualità costante. La particolarità poi che nessuno venga a contatto con il prodotto, determinando l’igienicità della lavorazione, l’ha fatto preferire al sistema tradizionale. 

 Negli ultimi due anni abbiamo deciso di adottare il sistema di estrazione a due fasi, cioè l'estrazione dell'olio per centrifugazione, avviene senza aggiunta di acqua. Con tale sistema si ottiene un olio più profumato, più saporito, di un colore verde verde intenso. Inoltre, e non è una novità di poco conto, tale sistema ci permette di non produrre più sostanze  inquinanti, cioè scarti di lavorazione che devono essere smaltiti, ma sottoprodotti che trovano utilizzo in altre attività produttive. Dalla nuova centrifuga a due fasi oltre all’olio, si ottiene un sottoprodotto denominato patè che ha delle proprietà nutritive importanti, adatte ad integrare una corretta alimentazione mangimistica. Inoltre viene utilizzato con successo nei processi di biodigestione per produrre biogas e quindi energia elettrica. C’è altro, la sansa di oliva cioè la parte solida dell’oliva, costituita da polpa e nocciolino (noccioli dell’oliva frantumati), viene lavorata per ottenere altri due sottoprodotti: sansa denocciolata e nocciolino. La sansa denocciolata viene inviata ai biodigestori per produrre biogas. Il nocciolino ottenuto risulta un ottimo biocombustibile da utilizzare per il riscaldamento. Si è chiuso il ciclo, ogni sottoprodotto trova la sua collocazione e nulla viene disperso nell’ambiente. Si tratta quindi di un sistema di produzione estremamente rispettoso dell’ambiente

1 - Selezione delle olive 2 - Lavaggio e defogliazione 3 - Frangitura
 Olive resized  Lavaggio resized  Macine-che-girano-2 resized
4 - Separazione mosto oleoso 5 - Chiarificazione dell'olio 6 - Filtraggio
Olive resized  Seconda-centrifugazione res Olive resized

L’estrazione dell’olio dalle olive attraverso impianto continuo consta di due processi di centrifugazione. Infatti, dopo il lavaggio e la defogliazione le olive, a seconda della tipologia, vengono frantumate tramite macine in pietra o frangitori a martelli e gramolate in vasche di acciaio inox, dove ogni vasca contiene una singola partita di olive. Il primo processo di centrifugazione effettua la separazione della parte liquida dalla parte solida (cioè la miscela di acqua e olio dalla parte di frutto frantumato). La seconda centrifugazione effettua la scissione dell’acqua dall’olio. A questo punto l’olio è già pronto per essere consumato. Un ulteriore passaggio nella lavorazione è rappresentato dal filtraggio, cioè attraverso il passaggio dell’olio in uno strato di cotone idrofilo dallo spessore di alcuni centimetri viene eliminata quella parte di frutto e di umidità che altrimenti si depositerebbe nel fondo del contenitore, abbiamo ottenuto così un prodotto sano, limpido e genuino solamente attraverso la spremitura meccanica delle olive.